Coaching

einstein4            Chi è il Coach?
Troppo spesso confuso come sinonimo di allenatore, l’origine del termine deriva dal francese cochecarrozza, il mezzo di trasporto su ruote trainato dai cavalli che ha consentito per primo di accorciare le distanze via terra. Il trasporto in questo caso segue una via più nascosta, una via interiore. Il Coach aiuta il suo cliente a raggiungere il proprio obiettivo, consistente in una risorsa, uno stato emotivo, una performance sportiva. In questo contesto il coach è una guida, un sostegno, un facilitatore. Aiuta il cliente a fare chiarezza sulla situazione attuale e sull’obiettivo che desidera, “la meta che vorrebbe raggiungere”.  Aiuta a mantenere focalizzata l’attenzione e la concentrazione sull’obiettivo, a mettere in pratica un piano d’azione che viene definito con il cliente, valutando le varie opzioni possibili e scegliendo le migliori per lui in un determinato momento.

In Italia le scuole di coaching contano migliaia di iscritti.  Chi vi si avvicina lo fa confidando di poter migliorare in una delle tre principali aree di applicazione: lo sport, il lavoro o la sfera privata. C’è chi sceglie di iscriversi a un corso di coaching autonomamente, come succede solitamente nel caso dello sport e del life-coaching (quello appunto relativo alla vita privata), mentre nel caso dell’attività lavorativa (business-coaching) le adesioni possono essere sia una scelta personale così come possono essere guidate dalla company per cui si lavora, che decide di affidarsi a degli esperti del metodo per portare i propri dipendenti a raggiungere precisi obiettivi aziendali, il che trasforma l’attività in una vera e propria consulenza (il cosiddetto corporate-coaching).

Sono in aumento anche le richieste di coaching in ambito sportivo. Giocatori di tennis, basket, ma anche sportivi dell’atletica leggera e pesante, del nuoto e in generale tutti i campi dove è fondamentale un forte controllo dello stress e della concentrazione si stanno accostando sempre più spesso a coach professionisti. Anche professionisti come il tennista Andre Agassi, per esempio, che ha dichiarato addirittura di essere rientrato dall’orlo del suicidio grazie all’aiuto del suo coach, o le sorelle Williams, Nadal, e Micheal Jordan.

I nostri corsi sono orientati ad acquisire le tecniche di Coaching, coach-mundialessenziali per poter lavorare nell’ambito del benessere, con individui, atleti, aziende.Il nostro approccio multilaterale, proviene dalla formazione di docenti certificati, che hanno studiato, praticato e approfondito il Coaching  a indirizzo ericksoniano e secondo la formazione della moderna PNL (Programmazione Neuro Linguistica), applicandola nei settori Life, Business, e Sport con successo.
I percorsi formativi sono di gruppo o individuali.

Share this Page: